Il debito pubblico americano

Troppo bello per dimenticarlo.

Guardare il grafico per vedere quale è l’origine del debito pubblico americano e come la destra gestisce le finanze dello stato.

Probabilmente anche in Italia è la stessa cosa

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia internazionale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il debito pubblico americano

  1. io :) ha detto:

    il peggior presidente di sempre; la più losca famiglia (i BUSH) al potere. tra qualche hanno si farà chiarezza, ma sarà troppo tardi per far giustizia.

  2. DonCamillo ha detto:

    Per cortesia, puoi pubblicare un grafico aggiornato al dopo Obama ?
    Grazie.

  3. Giuseppe Ferrari ha detto:

    Il grafico non è mio e non riesco ad aggiornarlo. E’ indubbio che, nella situazione attuale, la politica di Obama spinge inevitabilmente verso l’alto, e di molto, il debito pubblico americano. Sapere come sarà il dopo-Obama, fra quattro o otto anni, è fare gli indovini.
    Per una possibile analisi del futuro, questo articolo di Samuelson sul WP (a questo indirizzo http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2009/03/08/AR2009030801496.html?nav=rss_opinion/columns) ipotizza che comunque Obama lascerà un debito più alto di quello che a trovato, a differenza di quello che ha fatto Clinton.
    Chissà se ci risentiamo fra otto anni per commentare come è andata.

  4. pikbadaluk ha detto:

    mi ricordo di un modello studiato ai tempi, teoria dei giochi mi sembra, secondo il quale governi di destra spenderanno piu di governi di sinistra. La ragione era individuata nella possibilita’ per la destra di conquistare con maggiori spese l’elettore indecisio e contemporaneamente la propria convenienza a lasciare un alto debito al governo di sinistra successivo per poi svolgere la sua classica funzione di critica alla spesa in maniera piu’ efficace. Viceversa governi di sinistra, tradizionalmente imputati di aumentare le spese, si trovano indotti a ridurle per conquistare l’elettore indeciso lasciando inevitabilmente un debito minore al governo di destra successivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...