Tutto sotto controllo

Ennesimo capitolo del continuo, lento, sotterraneo sforzo del governo Berlusconi di allargare il proprio ambito di controllo su ogni aspetto della azione della pubblica amministrazione . Forse non del tutto cosciente, nelle intenzioni degli attori, ma del tutto evidente e trasparente se si mettono le notizie una vicina alle altre.

E ancora una volta sono Internet ed il caso a consentirmi di collezionare tasselli del mosaico.

Due articoli, uno e due, da CHICAGO BLOG su di uno dei tanti emendamenti alla finanziaria (il n. 2356, in omaggio alla semplificazione legislativa del ministro Caldiroli) che intende mettere mano al meccanismo di finanziamento delle varie autorità indipendenti, incaricate per legge di sorvegliare determinati mercati e/o aspetti della vita pubblica ritenuti dal legislatore particolarmente meritevoli di tutela (Consob, Antitrust, Agcom, Autorità per l’Energia, Covip, Garante della Privacy, Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici, Isvap e Commissione di garanzia per gli scioperi).

Obiettivo dichiarato, naturalmente, la razionalizzazione della spesa, il suo controllo e l’aiuto a quelle autority che non godono di entrate autonome.

In realtà oltre e, secondo me, ben al di là delle critiche motivatamente mosse dai due articoli richiamati, emerge la evidente volontà del governo di rafforzare i propri poteri di pressione su organismi che dovrebbero essere del tutto sottratti al controllo governativo.

E’ l’ulteriore esempio dell’allergia della maggioranza di centro destra per la divisione dei poteri, che si tratti di Capo dello Stato, Corte Costituzionale, magistratura, magistratura contabile ed, appunto, autorità indipendenti.

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Politica interna e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...