Il bilancio dello Stato per il 2010: un primo problema

Debbo lo spunto per il recupero di questa tabella a Nens.It. E’ tratta dall’ultimo Bollettino Economico della Banca d’Italia, il n. 59 del gennaio 2010. E’ la tavola n. 9, pubblicata a pag. 40.

Entrate tributarie di cassa del bilancio dello Stato
(milioni di euro)

Variazioni percentuali
VOCI 2008 2009 2008 2009
Imposte dirette 226.140 220.208 3,20% -2,62%
Irpef 158.263 153.402 5,40% -3,07%
di cui: ritenuti redditi lavoro autonomi e assimilati 116.969 117.262 6,90% 0,25%
saldo 7.430 5.809 -0,10% -21,82%
acconto 19.065 15.506 0,60% -18,67%
Ires 47.438 37.638 -6,10% -20,66%
Di cui: saldo 12.003 9.825 -8,70% -18,15%
acconto 34.618 26.479 -6,10% -23,51%
Imposte sostitutive sugli interessi e sulle plusvalenze 14.357 13.214 4,10% -7,96%
Altre 6.182 15.955 28,90% 158,09%
di cui: imposta sostitutiva una tantum DL 185/2008 0 6.531
scudo fiscale 0 3.816
Imposte indirette 186.178 181.468 -2,20% -2,53%
IVA 117.444 109.692 -1,50% -6,60%
Altre imposte sugli affari 21.396 20.925 -2,20% -2,20%
Imposte di fabbricazione sugli oli minerali 20.291 20.817 -0,20%
Altre imposte di fabbricazione e consumo 5.823 7.249 -20,60% 24,49%
Monopoli 8.909 10.075 1,30% 13,09%
Lotto e lotterie 11315 12710 -4,10% 12,33%
TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE 412.318 401.676 0,70% -2,58%

Ruggero Paladini ne trae munizioni per ribattere quello che è uno dei cavalli di battaglia del centro studi di Bersani e Visco: la politica fiscale del governo Berlusconi ho provocato una “diffusa percezione” di una riduzione della volontà, e degli strumenti, di contrasto all’evasione fiscale, che si traduce in un calo del gettito fiscale.

Io aggiungo solo una piccola osservazione, che dà una idea di quanto arduo sarà il cammino di Tremonti nel corso del 2010: nel quadro generalizzato del calo di praticamente tutte le voci di entrata, senza entrare nella polemica se il calo sia da addebitarsi alla crisi economica od alla scarsa azione di contrasto all’evasione del Governo Berlusconi od a tutti e due i fenomeni ed in quale proporzione, l’unica voce in crescita è quella delle una tantum. Nel 2009 fra Dl 185/2008 e scudo fiscale, lo Stato ha incassato più di 10 miliardi di euro.

E’ quasi un punto percentuale del PIL. Con che cosa Tremonti sostituirà queste entrate nel 20101? Lascerà crescere il disavanza o si inventerà qualche altra entrata straordinaria?

Si accettano pronostici

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia interna, Politica interna e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...