Per una volta sono d’accordo

Ernesto Galli della Loggia è secondo solo ad Angelo Panebianco nella classifica dei commentatori del Corriere della Sera con cui dissento più frequentemente e, molto spesso, neanche riesco a finire i suoi pezzi.

Ma oggi, “Il fantasma di un partito“, mi sono trovato d’accordo con lui: non si fa politica senza idee. Ed alla fine i nodi vengono al pettine.

La crisi del PDL è, purtroppo, la crisi intera di un paese che, da quindi anni, chiede invano a Berlusconi di fare qualche cosa che, purtroppo, Berlusconi non ha minimanete idea di cosa voglia dire: governare.

Berlusconi confonde governare con comandare e gli interessi del paese con i suoi. E, con una perseveranza che ha del diabolico ma cui c’è molto da riflettere, il paese continua ad affidargli il compito di governare. E lui non ci riesce, perché non capisce cosa deve fare.

Ed il paese va a rotoli, fra scandali, ruberie, liti, urla, discredito delle istituzioni e delle fondamenta della democrazia e, dulcis in fundo, crescita inarrestabile dei debiti che dovremo andare a pagare.

E nessuno, nè a destra nè a sinistra, che sappia indicare al paese un progetto per il quale valga la pena di lavorare e sacrificarsi: eppure non è difficile, basta guardare avanti: il nostro progetto deve essere un futuro migliore per i nostri figli.

Ed un futuro migliore non può nascere sull’aumento dei debiti, (debiti nel senso letterale del termine: soldi che dovranno tirare fuori) che i nostri figli dovranno pagare .

Ma è così difficile da capire? Continuo ad illudermi che se qualcuno lo dice, il paese capisce e lo segue.

Post Scriptum (4 marzo)

Ho l’impressione che l’articolo farà rumore. Questa la reazione del PDL «Noi, un partito vero. La gente lo ha capito» sul Corriere di oggi. Divertente che per un peana di questo genere, sul tema santo subito, si sia mosso l’intero trio di coordinamento del partito: la prova provata del livello della classe dirigente. C’è proprio tutto, dalla salvezza dal comunismo incombente al salvataggio dell’Alitalia dal fallimento. Con il preannuncio del ritiro di Berlusconi, novello Cincinnato, quando “avrà portato a compimento una riforma costituzionale della giustizia che renda il nostro un Paese pienamente democratico” Un unico punto su cui concordo: i successi nella lotta alla criminalità organizzata, anche se mi sembra che al Ministero dell?interno non ci siano loro, ma la Lega con Maroni.

E qui alcuni commenti trovati su Internet: Requiem per un paese

In attesa della preannunciata risposta di Galli della Loggia, puntualmente arrivata e collegata qui per completezza. Anch’essa ben condivisibile, con l’aggiunta di questo appunto sul partito nord-coreano

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Politica interna. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Per una volta sono d’accordo

  1. Alberto Gasparetto ha detto:

    Caro signor Ferrari, non capisco come Lei spesso fatichi a finire gli editoriali di Angelo Panebianco, dato che questi da anni scrive di Silvio Berlusconi le stesse cose che afferma Lei.
    Ecco un esempio:
    http://www.corriere.it/editoriali/10_gennaio_16/il-paradosso-delle-tasse-editoriale-angelo-panebianco_71c08710-0267-11df-8bfd-00144f02aabe.shtml
    ed eccone un altro:
    http://archiviostorico.corriere.it/2004/ottobre/02/GUERRA_PERDUTA_CONTRO_TASSE_co_9_041002007.shtml

    Cordialmente,

    AG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...