La crisi economica colpisce soprattutto il Nord del mondo

Se non fosse una espressione abusata, direi che stiamo assistendo ad un passaggio d’epoca ed ho l’impressione che qui da noi pochi se ne stiano accorgendo.

Europa e Nord America si stanno dibattendo in una crisi economica profonda di cui non si intravede l’uscita (con l’eccezione evidentemente dell’Italia che, sotto la saggia guida del duo Berlusconi-Tremonti, sicuramente ne uscirà meglio degli altri).

Ma altrove che succede?

Sul NYT di oggi una rapida analisi sull’America Latina “Economies in Latin America Race Ahead“: la Banca Mondiale prevede per quest’anno una crescita media del 4,5%.

Un altro segno dello spostamento dal Nord al Sud, oltre che all’Est, dei motori dello sviluppo.

Quali le cause? In rapida sintesi: materie prime, ampi mercati e consumi insiddisfatti, basso debito. Tanti gli spunti di riflessione

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia internazionale, Geopolitica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...