Ma dove va l’Italia?

L’asta di fine anno dice che l’Italia va“. E’ il rassicurante messaggio che un brevissimo articolo del Sole24Ore vorrebbe mandarci oggi, commentando i risultati delle aste di fine anno dei titoli pubblici. Non mette molti numeri, solo che abbiamo incassato 20 miliardi  e aggiunge i complimenti per il team che al Ministero delll’economia gestisce il finanziamento del nostro debito pubblico.

A me è venuta immediata la domanda: ma dove va questa Italia? Non ho sottomano i miei numeri sul debito e sul suo costo e, a differenza del Sole, preferisco far parlare i numeri piuttosto che lle mie impressioni. L’unica cosa su cui sono d’accordo col Sole è nel fare i complimenti, e gli auguri, a chi deve finanziare il nostro debito pubblico. Per loro l’anno non sarà facile. A memoria i 20 miliardi incassati non sono neanche il 5% di quanto debbono convincere i mercati a darci per consentirci di vivere nel 2011. Però, come dice il proverbio, chi ben comincia è alla metà dell’opera.

Auguri a loro, e a noi

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia interna e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ma dove va l’Italia?

  1. Gisella ha detto:

    Buongiorno Sig Ferrari,
    vorrei complimentarmi con lei per il suo blog.
    Sono in Francia da 10 mesi, vivo a Parigi e lavoro un po’ fuori…due clienti che vogliono acquistare una casa per il loro figlio divorziato trentenne che hanno rilegato in anticamera, in un piccolo casamento in legno esterno, di una bella villa plein^pied…Lamentano le stesse penurie, quelle che viviamo noi giovani in Italia e che io ho lasciato. Mammamia che amarezza! Stesse lamentele, stesse magagne, stesse preoccupazioni genitoriali e giovani, (alcuni non freschissimi) immobilizzati in un presente incerto e sconfortante.

    Dove l’Italia…dove va il mondo, direi anche.

    Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...