Piccoli segnali dall’Italia profonda

Il gnocco fritto promesso dalla Mina a Rocca ha aspettato a lungo, causa la coda dei vacanzieri per l’unico ponte concesso quest’anno dal calendario.

Ma Roccamalatina era imbandierata a festa. Attimo di perplessità, ma poi mi sono ricordato che non solo oggi è il 2 giugno, ma è anche il 2′ giugno del 150′ anniversario dell’unità d’Italia.

E il gnocco fritto aveva un aspetto diverso: ai soliti gnocchi di colore bianco se ne affiancavano alcuni che tendevano al verde ed altri al rosso. Strano. A spiegare l’arcano il piatto portato da una Mina sorridente alla zia: un gnocco verde, uno bianco, uno rosso.

Se vogliamo festeggiare, ogni idea è buona: anche il gnocco fritto diventa una piccola, ma profonda, occasione, per ricordare che amiamo al nostro paese. Grazie, Mina.

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...