Contro i diritti acquisiti

“In realtà godere di un diritto senza averne la copertura finanziaria, ossia gravando il costo sulla collettività, significa godere di un privilegio ed ogni privilegio è un furto nei confronti di coloro che non l’hanno.”

La frase citata, da un articolo recuperato per caso , è un po’ cruda, ma rappresenta un ottimo inizio per questo discorso che vorrei fare in difesa di chi diritti non ha, o non ha ancra, e che se li vede costantemente conculcati da chi invece li rivendica e, avendone il potere, ne scarica gli oneri sugli altri.

Considerazioni sparse sul tema. In urbanistica, sembrerebbe che il concetto non abbia molta fortuna: il comune può modificare precedenti decisoni e quindi intervenire su quelli che il privato potrebbe consierare suoi diritti acquisiti.

Più generale, ma confuso, questo

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Studio. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Contro i diritti acquisiti

  1. Nino Ghiotto ha detto:

    Mi sembra che l’analisi sugli ultimi 20 anni della politica economica italiana sia coerente e sincera. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...