Un bel tacer non fu mai scritto

Non è la prima volta che i commenti di Tamborini mi appaiono particolarmente illuminanti.

Questo intervento, “Una modesta proposta  per rendere gestibili le crisi dei debiti sovrani: spegnete la luce“, sulle agenzie di rating e sul troppo rumore e sulle troppo chiacchiere, di contro ai pochi fatti effettivi, che pesano sulla quotidianeità suscita interessanti riflessioni sull’andamento dei mercati finanziari e su tutta la finanza in generale: meriterebbe una attenzione più approfondita di quella che oggi sono disposto a dargli, in particolare in merito alle considerazioni che fa sulle concezione del mercato di Keynes, di Hayek e dei talebani  moderni. Ancora una volta si conferma la considerazione che una buona dose di scettticismo è lo strumento migliore per analizzare la realtà.

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia internazionale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...