Troppo debito

Forse la distinzione fra recessione contrazione  può sembrare una questione terminologica di pura lana caprina. Ma l’analisi che fa Rogoff in questo post, “La seconda grande contrazione“, disponibile anche in italiano, a me pare, come sempre lucida e condivisibile.

Il problema nostro, e con nostro intendo tutto il mondo occidentale, è quella di avere a che fare con una massa di debito troppo elevata e non serve cercare di trasferire il debito ad un livello di maggior sicurezza. Se il debito è troppo finisce per coinvolgere anche il debitore più credibile ed a trascinarlo nel gorgo. Ed è quello che sta accadendo in Europa.

Ma se il debitore non è in grado di pagare da sempre la soluzione è semplice: a pagare è, almeno in parte, il creditore avventato che ha prestato i soldi che non si riesce a restituire. Il problema oggi è che i creditgori incauti sono i grandi conglomerati finanziari il cui potere di influenza è enorme (leggete qui come, neanche tanto tra le righe, Stiglitz sottolinea il peso che le grandi banche europee hanno sulla politica della Banca Centrale Europea).

Rogoff rilancia la sua proposta: se non si riesca a trasferire almeno parzialmente il debito sui creditori, la soluzione rimane quella, più indolore e sostanzialmente ingiusta, di una crescita dell’inflazione

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Economia internazionale, Finanza. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...