Sogni per il 2012

I miei sono tre.

Che i miei concittadini si convincano che il nostro nemico numero uno è il debito e che ogni sforzo sia dedicato ad evitare che l’esplosione del suo costo (il tanto citato spread) ci strozzi. E’ da luglio che sta succedendo e di tutto si parla fuor che di questo cappio che ci siamo messi al collo da soli.

Che chi ha voce in capitolo, ed in primo luogo i sindacati, si convinca che è più importante il lavoratore che il posto di lavoro e che il nostro sistema di welfare ed il nostro diritto del lavoro devono subire questa rivoluzione copernicana. Lo dobbiamo ai più deboli, proprio quelli che sindacati e sinistra, a parole, sostengono di voler difendere e che nei fatti affossano.

E che Obama si decida ad andare allo scontro con i monopolisti della finanza mondiale. Non dico che deve fare suo il programma di Robert Reich, che per la verità non è niente male, ma almeno il Glass-Steagall Act potrebbe ridarcelo.

Comunque auguri a tutti. Il 2011 è stato duro, il 2012 lo sarà di più, ma qualche passo avanti lo abbiamo fatto.

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sogni per il 2012

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...