Promemoria per Camusso, Fiom e soci

Leggete questo aritcolo, mettete al posto dei cacciatori di balene i metalmeccanici, rifletteteci sopra un attimo, e poi continuate a sostenere che il problema della trattativa sul lavoro è la difesa del posto di lavoro e non quella del lavoratore.

Secondo me ci vuole una bella testa dura per non capire che il mondo è sempre cambiato, cambia e cambia sempre più velocemente. E che bisogna aiutare la gente a cambiare e non farle credere che tutto possa stare fermo agli anni ’70.

Che fine hanno fatto tutti quelli che andavano a caccia di balene nell’800?. Privati dei loro diritti e espulsi dalla storia o semplicemente riciclati verso nuove occupazioni? E allora il problema non è quello di aiutare la gente a riciclarsi?

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Economia interna. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Promemoria per Camusso, Fiom e soci

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...