Non c’è da aggiungere niente

Ancora una volta è Napolitano che indica al paese quali sono i propri diritti ed i propri doveri. Credo proprio che non ci sia nulla da aggiungere alla nota con cui il presidente della Repubblica ha reso noto di aver rifiutato l’incontro richiesto dai cosidetti sindaci no-Tav.

Peccato che fra un anno finisca il suo mandato e sia troppo vecchio per altri. DI tutti i presidenti che ho visto, e ce ne sono stati di validi, questo lo rimpiangerò, anche se non sempre mi sono trovato d’accordo con lui.

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Politica interna. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Non c’è da aggiungere niente

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...