Proviamo a metterli in fila

Commentare un post che sto leggendo, senza vedermelo stampato, è per me una impresa quasi impossibile. Ma l’articolo e l’approfondimento (attenzione, l’approfondimento consiste in una serie di dodici articoli, collegati fra di loro da un rinvio laterale) che The Economist ha recentemente dedicato al tema della disuguaglianza meritano una attenzione particolare e, tanto per cominciare, provo a mettere in fila i grafici

La disuguaglianza cresce in tutti i paesi

anche se, a livello mondiale, stiamo assistendo ad una lieve correzione al ribasso, ampiamente compensata dalla stratosferica concentrazione ai livelli più alti

Solo l’America Latina e qualche paese di Africa ed Asia si salva. E lo studio non considera la disuguaglianza fra le generazioni.

La soluzione? Più mercato, a tutti i livelli.
Ancora una volta: per favore ridateci i due Roosevelt

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia internazionale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...