Il costo del posto di lavoro

Inchiesta, sul NYT, sui sussidi che governo federale e governi statali e locali elargiscono alle imprese per convincerle ad aprire, o a non chiudere, stabilmenti in determinate località.

Stupisce una tal mole di aiuti pubblici, superiore agli 80 miliardi di dollari l’anno, in un paese che ama presentarsi come il campione della libera impresa. Ma tutto il mondo è paese: nessun sindaco può resistere alla pressione di intervenire per tutelare i posti di lavoro dei suoi concittadini.

Il servizio, costato una ricerca durata oltre dieci mesi, è corredato da una banca dati che dettaglia gli aiuti per stato e per impresa. In testa fra i primi il Texas, da sempre roccaforte dei repubblicani antiinterventisti, e fra le seconde la General Motors, sempre fedele al motto che ciò che è bene per GM è bene per gli Usa.

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...