Spunti di cultura liberale

Fa piacere trovare ogni tanto qualche articolo che ti allarga la mente e ti fa capire che altri, con più intelligenza e lungimiranza, sanno delineare con maggior chiarezza i termini dei problemi in cui si dibatte la società moderna.

Oggi è il caso di un bel articolo sull’inserto domenicale del Corriere “La lettura”. “Più liberi e uguali con il neowelfare”  è un interessantissimo condensato di spunti, riflessioni e rinvii su come riuscire a coniugare la protezione sociale con li sviluppo, il welfare di stampo socialdemocratico che abbiamo conosciuto e che abbiamo visto naufragare sugli scogli della crisi dei debiti pubblici con lo sviluppo economico di stampo liberista che invece ci ha regalato la crisi finanziaria più imponente mai vista.

Tanti i riferimenti citati dall’articolo, dalla teoria della «giustizia come equità» di John Rawls, all’ «egualitarismo al cancello di partenza» di Bruce Ackerman, all’«egualitarismo basato sulle risorse» (Ronald Dworkin) o «sul merito» (Miller) (non sono riuscito a trovare nulla su di lui, ma sono cascato su quest’articolo di Terenzio Maccabelli “Il merito come criterio allocativo. I dilemmi della meritocrazia” con parecchi riferimenti bibliografici), al liberalismo comunitario di Michael Walzer o quello repubblicano di Philip Pettit.

Alla pagina dopo Danilo Taino illustra le posizioni di John Douglas Wilson Carswell, conservatore inglese che teorizza la fine dello stato, spazzato via da Internet. Non privo di logica il suo ragionamento: dal 1971, l’anno della sua nascita, il mondo ha compiuto passi straordinari in tutti i campi. Solo la qualità dei servizi forniti dallo Stato è rimasta immutata, nonostante una crescita impressionante del suo peso sull’economia. Per approfondire ci sono il suo sito ed il suo blog

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Educazione civica, Politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Spunti di cultura liberale

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...