Ancora su uomini e cose

Un piccolo esempio su cosa intendo per dare la priorità alle cose da fare e non agli uomini, tratto dalle notizie di tutti i giorni. E sul come dovrebbe cambiare, e purtroppo non cambierà, la nostra politica.

Il tema è quello, importante, della giustizia.
Da un lato, con la solita rutilante ricaduta sui media, condita di dotte, profonde e teoriche disquisizioni sul rapporto fra giustizia e politica il PD ha annunciato l’arruolamento nelle proprie file dell’ex procuratore generale antimafia Piero Grasso. Per fare cosa?. Per rivoluzionare la giustizia, naturalmente. Probabilmente lui fino ad oggi è stato su di un altro pianeta e non ha avuto alcuna possibilità di influenzare il concreto andamento del sistema giudiziario. Concediamolo. Ma come rivoluzionare la giustizia? Che cosa fare? Si vedrà. Per ora sappiamo solo che la rivoluzionerà.
Dall’altro, con pazienza e sostanziale disinteresse, Alberto Saravalle illustra pacatamente le poche, concrete, proposte di FiD per restituire al paese un sistema giudiziario degno di questo nome, cominciando dalla giustizia civile, che ci riguarda tutti e che non fa notizia, se non quando scopriamo che, secondo la Banca Mondiale, siamo al 160′ posto di una classifica che ha 185 posizioni.

Meglio non pensarci, vero Bersani? Meglio appuntarsi l’ultima coccarda dell’ennesimo alto burocrate che cambia la sua posizione all’interno delle casta dominante, per impedire che cambi qualcosa sul serio.

Abbiamo poche speranze: anche Monti ha finito per invischiarsi nei giochetti dei partitini e delle correnti e forse si è già dimenticato delle cose da fare della sua Agenda. Forse non può fare altrimenti, ma non possiamo dimenticare che “Casini è il problema, non la soluzione” e che lo scudo crociato che lui non vuole rinunciare porta molte delle responsabilità della creazione delle condizioni che oggi affondano il paese. Per mantenere vive per ora l’unica strada mi sembra quella di Fermare il declino, anche se non ci vedo molto chiaro

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Politica interna. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ancora su uomini e cose

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. Paolo Spinoglio ha detto:

    Non ci rimane che vendere il nostro patrimonio turistico alla svizzera, unire i confini e farle da portaerei nel mediterraneo.
    Paolo Spinoglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...