Tutto come sempre

La campagna elettorale conferma che nulla cambia in Italia. Parole e promesse, nessuna seria discussione sul perché del nostro declino, e i soliti fatti amtipatici che confermano che tutto resta come prima.

La scuola non è al centro dei miei interessi, anche se dovrebbe essere al centro di quelli del paese. E invece anche qui nessun peso al merito e tanto ad anzianità e clientelismo.

Se non ho capito male, hanno fatto un concorso, qualcuno ha vinto e qualcuno ha perso, come mi sembra logico e come succede da sempre. Adesso, ope lege, facciamo vincere tutti. Nulla di nuovo, ci siamo abituati. Tanto a che serve avere insegnanti preparati? E’ meglio avere meno disoccupati e più voti, soprattutto in campagna elettorale.

Due rinvii sul tema: Giannino sul sito di Fermare il declino e Andrea Ichino sul Corriere della Sera.

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Politica interna. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...