Troppo professori per questo paese

Credo che la botta sia stata forte, per loro certamente più che per me, anche se forse erano più preparati.

Ma stanno reagendo da persone intelligenti. Anzi, nel gran marasma del dopo elezioni più convulso che io ricordi, mi sembrano gli unici che ragionano, e che vanno sul concreto.

E, nel nostro caso, con l’occhio al problema più impellente come ben si sono incaricate di dimostrarci le borse di tutto il mondo, il costo del nostro debito pubblico, ecco pronta la risposta, intelligente e concreta come tutte le proposte di Fermare il declino: la richiesta dello scudo anti-spread.

Sento già gli strilli di lesa sovranità nazionale, nessuno ci seguirà e rimarremo, come nel 2011, a farci abbrustolire sulla graticola della crescita della nostra spesa per interessi. D’altra parte parlare di cose concrete rischia di interrompere il sogno, ed il nostro è un paese che vuole solo sognare.
Ed è buffo come la richiesta odierna di Silvia Enrico ricalchi vecchie, anzi oramai decrepeite, mie considerazioni di inizio settembre. Come

 

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia interna, Politica interna e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...