Il peso del nostro debito pubblico

Non ho capito molto, ma mi piace l’idea che ci si possa liberare del debito accumulato negli anni con la semplice e banale emissione di pezzi di carta.

Sto parlando della proposta avanzata da Gallino e altri per l’emissione di Certificati di Credito Fiscali che, a me pare magicamente, metterebbero tutto a posto. Metto il post perché magari avrò tempo e voglia per cercare di capire meglio.

Comunque buffa l’idea di come si sia formato il ns. debito pubblico: “Dagli anni Ottanta, l’Italia si è finanziata sul mercato, pagando alti tassi di interessi reali per sostenere gli agganci allo SME nelle sue varie forme e poi per preparare l’ingresso nell’euro“. Se lo dicono loro. A me la storia pare molto diversa.

Altri la stroncano di brutto.
E fra le righe appare anche un piano forse più ragionevole di Savona e altri, anche questo non letto.

Vediamo se appare qualche altro commento dalle mie parti

Annunci

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia interna e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...