La crisi greca: analisi chiara delle responsabilità, ma nessuna soluzione

Quello che avevo sempre supposto spiegato con chiarezza: il costo della crisi greca è stato, coscientemente, spostato dai prestatori allegri dei primi anni dell’euro (privati) agli ignari contribuenti di oggi.

Leggere per credere l’accurata analisi di nfA sulle responsabilità del FMI nel primo intervento di salvataggio del 2010 ed in particolare su come una crisi di insolvenza fu trasformata, con beneficio di tante istituzioni finanziarie private e con buona pace di noi contribuenti, in una crisi di liquidità.

Rimane il problema, ancora irrisolto e di cui sono molto curioso di capire quale sarà lo sbocco: come si affronta la crisi di insolvenza della Grecia? E debbo dire che continuo a non capire come si possa continuare ad accusare l’austerità. Certo ci vorrebbe più tempo per capire meglio la analisi della situazione economica che viene da sinistra, di cui un buon esempio mi pare questa intervista di Pasquale Saraceno a Keynes Blog. Dal mio punto di vista importante l’accenno alla “insostenibilità della dicotomia tra redistribuzione ed efficienza economica: una società nella quale il reddito è distribuito in maniera sempre più ineguale non è destinata ad una crescita duratura e sostenibile” che a suo giudizio sta emergendo come uno dei punti fondamentali dei nuovi principi su cui il FMI base le proprie analisi economiche.

PS: con ogni probabilità lo spunto dell’articolo di nfA arriva da questa ricostruzione di Paul Blustein, senior fellow del Centre for International Governance Innovation

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Economia internazionale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...