La strada

Dario Di Vico sul Corriere della Sera del 6 novembre 2015 affronta, in Come ti regolo Uber (e Airbnb), un tema bruciante: dove ci sta portando l’economia partecipativa (sharing economy)? E’ possibile regolarla? E’ doveroso regolarla?

Una analisi interessante sul tema la ho trovata su Left, dove vengono analizzati altri casi di economia partecipativa a cominciare da uno di cui non avevo mai sentito parlare “Turco meccanico“. L’analisi è quella tipica di sinistra: il lavoratore deregolamentato, l’impresa capitalista che mira al monopolio. E anche Di Vico fissa l’attenzione soprattutto sul tema del lavoro.

Emerge prepotente, ma non centrale, soprattutto in vista di una regolamentazione, il tema del monopolio: il successo su Internet appartiene ad uno solo o al massimo a pochissimi soggetti. E’ nella forze delle cose o si può intervenire? Il tema è cruciale, sia per i lavoratori che per i consumatori.

Del tutto trascurato da Left e solo accennato da Di Vico il tema dei benefici per il consumatore. Eppure è da qui che si deve partire. inconsapevolmente lo ammette, in chiusura, lo stesso Di Vico, paragonando il nuovo ai voli low cost “Come nei viaggi alla Ryanair, il cliente di Uber o Airbnb spende poco, fa cose che altrimenti non si sarebbe potuto permettere ed è ingaggiato in qualcosa che somiglia a un gioco. Ma se è così siamo alla vigilia di una rivoluzione“.

Ma se è una rivoluzione, e ne sono convinto, bisogna studiarla meglio.
E il problema numero uno è la concorrenza, unica vera tutela del consumatore, ma di lui, e di quella, tutti si dimenticano.

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Consumo, Economia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...