Il rifugio Europa

Divento vecchio e capita sempre più spesso che mi assalga la nostalgia, se non la commozione.

Così mi è successo ieri sera, quando il TG ha dato la notizia della barriera che l’Austria sta costruendo al passo del Brennero. Non potevo non riandare col pensiero a quel rifugio, appollaiato sulla cresta, ma in alto, in alto, tanto in alto, a cui siamo arrivati (quanti anni fa?) partendo proprio dal passo. Una bella salita. Più di millecinquecento metri di salita, ripida. Ma allora eravamo giovani ed allegri.

E la piacevole scoperta che il rifugio era costruito proprio a cavallo del confine, una parte in Austria ed una in Italia. E non a caso il rifugio era stato battezzato Europa. Per anni è stato per me il simbolo concreto della stupidità dei confini. E dovevo arrivare a 65 anni per scoprire invece che c’è chi li vuole ancora? Cosa farà l’Austria? Metterà il filo spinato anche dentro al rifugio, fra la cucina e la sala da pranzo, così potranno vivere sicuri che nessun impuro li contaminerà?

Riuscirò questa estate a ritornare in pellegrinaggio a meditare nel luogo dove ho imparato che i confini non hanno senso? Chi lo sa. Sono diventato vecchio e sono sempre più solo. Ma forse ci proverò. Alla faccia di chi erige muri, barriere, fili spinati.

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Politica internazionale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...