Numero chiuso

Al di là degli aspetti tecnici, su cui non sono minimamente in grado di entrare e la cui complessità, di cui uno scorcio si può cogliere da questo intervento sul lavoce.info, mi sconcerta ed induce al silenzio, quello che mi colpisce del dibattito sulla abolizione della legge Fornero è l’insistenza con cui i proponenti, e Salvini in primo luogo, battono sul tasto che il mandare in pensione gli anziani sia un modo, a volte pare l’unico modo, per dare lavoro ai giovani.

L’affermazione è falsa in punto di analisi della realtà ma sottintendo, ed è il punto che mi interessa, che il mercato del lavoro sia a numero chiuso e che un posto si libera solo se qualcuno se ne esce. Una concezione che trovo terribilmente pessimistica, che nega alla base la capacità della società di espandersi di creare ricchezza.
E che, per un vecchietto come me, ha molto il senso di una campana che batta i rintocchi della buona morte.
E’ arrivata la Lodovica ed è tempo che tu vada per lasciarle il posto.
Lo so, è così. E’ sempre stato così. Ma almeno lasciateci la speranza che ci sia spazio, nel lavoro come nella vita, per un pò più di persone di quelle che ci sono.
E agite perchè questo sia possibile.

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Politica interna. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...