Contenere il Covid 19 col modello coreano

Come sempre il mondo è molto più grande di quello che tu riesci a vedere. Ieri ero molto agitato perchè mi sembrava impossibile che in questo paese non si riuscisse a vedere nulla al di là della segregazione per affrontare l’emergenza del Covid 19.

Avevo torto. Molti si muovevano e si muovono e per sincerarsene basta digitare le parole giuste in qualunque motore di ricerca (non Google, per favore).

Solo un rinvio, se voglio, o volete, seguire i tanti fili della rete.

Questo il grafico da non dimenticare

image-2

L’ho recuperato qui, E’ di tre giorni fa e non so come fare ad aggiornarlo. Ma non credo che la situazione sia cambiata molto.
Sull’asse celle ascisse il tempo passato dall’insorgere dell’epidemia, su quella dell ordinate il numero di casi di infezioni.
La prima domanda da porsi è: perché la Corea del Sud ha un andamento così difforme dagli altri (e così favorevole)?
La seconda: perché non riusciamo a fare anche noi come la Corea?

In attesa di risposte.

Informazioni su Giuseppe Ferrari

Nato a Modena, vive e lavora a Milano praticamente da sempre. Sposato con due figlie. Laureato in sociologia e sociologo mancato (questo blog è la mia rivincita tardiva ed incerta). Imprenditore nel settore della stampa dell'imballaggio flessibile.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...