Timothy Noah – “Introducing the Great Divergence”

Per i rinvii, tanti che non voglio perderli.

Spunto di partenza un libro del 1915 “The Wealth and Income of the People of the United States opera giovanile di uno statistico dell’università del Wisconsin Willford Isbell King che ha svolto una serie di interessanti studi sulla distribuzione del reddito in America nella prima metà del secolo scorso, a giudicare dalle citazioni che si trovano su Google. Nel 1915 l’1% degli americani controllavano il 18% del  reddito nazionale, al momento dell’articolo di Noah (2010) la percentuale era salita al 24% e Noah cerca la risposta analizzando le variabili che potrebbero spiegare il dato: razza, sesso, la rivoluzione elettronica, l’immigrazione, il commercio, le politiche governative, il declino del lavoro, la politica retributiva del settore finanziario e dei top manager, l’educazione.

Una serie di autori puntano sul fatto che il reddito conta meno di altre variabili nella determinazione della  diseguaglianza

Mickey KausThe end of equality” punta l’accento sulla creazione di zone e terrenti di uguaglianza, scuola, salute, ecc. e non sul reddito.

Sui beni comuni e sul loro ruolo nella società cfr The Vanishin Commons di Johnathan Rowe.

David Moss e i suoi studi sul rapporto fra regole e mercato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...