Breve storia dell’euforia finanziaria – Galbraith, J.K.

Data di arrivo nella mia disponibilità e località mi fanno ritornare a vecchi tempi e ad un altra vita. Pronto a scommettere che il libro è stato un piccolo omaggio di De Censi per i suoi consiglieri.
Riletto a distanza di anni, non perde la sua attualità. Anzi, visto che alla crisi del 1987, l’occasione che ha spinto Galbraith a scrivere il libretto, se ne sono succedute altre. Eppure, come saggiamente nota l’autore, è inutile sperare che si impari dalla storia e ci si adoperi per evitare od impedire.
Le crisi finanziarie fanno parte della natura umana: illuminante la considerazione di Galbraith che il solo fatto di riuscire a fare soldi rende il ricco una persona intelliggente agli occhi degli altri. E la finanza è il modo più facile e più rapido per diventare ricco.
E non abbiamo ancora imparato che ad un boom segue, inevitabilmente, un crollo. In attesa del prossimo, ogni volta più rovinoso. O blocchiamo la finanza o non ne usciamo

Indice
1. L’evento speculativo
2. I comuni denominatori
3. Casi classici, I: la tulipanomania, John Law e la Bancque Royale
4. Casi classici, II: la Bolla del Pacifico meridionale
5. La tradizione americana
6. Millenovecentoventinove
7. Torna l’ottobre
8. La lezione della storia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...