La città del sole – Tommaso Campanella

Poco da dire. Acquistato per curiosità, ma non vi ho trovato nulla di particolarmente interessante, se non una piccola citazione finale, simpatica a più di 400 anni di distanza: il mondo correva veloce anche allora, come oggi.

“Oh, se sapessi che cosa dicono per astrologia e per l’istessi profeti nostri ed ebrei e d’altre genti di questo secolo nostro, c’ha più istoria in cento anni che non ebbe il mondo in quattro mila; e più libri si fecero in uesti centi che in cinque mila; e dell’invenzioni stipende della calamita e stampe ed archibugi, gran segni dell’7unione del mondo” (p. 65)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...