America oggi – Ferrarotti F.

COMMENTO

Un libro strano, che parte parlando degli Stati Uniti, della loro formazione, della cultura individualista ed imprenditoriale che da sempra ha contraddistinto la società statunitense e che finisce affrontando i problemi dell’organizzazione dell’impresa industriale e delle motivazioni che spingono il lavoro degli operari e degli impiegati.
Non ne ho capito il collegamento, nè tantomeno il percorso logico che porta Ferrarotti a passare da un tema all’altro.
Dal mio punto di vista, per quanto la prima parte delinei con molta precisione ed acutezza gli aspetti della cultura americana che più mi piacciono, a cominciare dalla esaltazione dell’individualismo e della assunzione di responsabilità individuale, nella seconda ho trovato alcuni spunti, da criticare, riguardo al ruolo di produzione e consumo. Anche Ferrarotti, come molti altri, non si accorge che l’enfasi sulla produzione, ed in particolare sulla impresa e sulla organizzazione del lavoro che ne sono lo strumento, impedisce di prendere completamente in esame i veri aspetti che contano nella evoluzione sociale.

INDICE

Premessa
I. Capitalismo e capitalismi
1. L’originalità del capitalismo americano
2. Il fremo salutare della storia
3. Il “sogno americano”
4. Piano analitico e realtà storica
5. La problematica convivenza di competitività e accettazione

II. Il dato è un dono: eretici e pionieri nella “Terra di Dio”
1. Gentiluomini di campagna e rivoluzionari
2. La rivoluzione pragmatica
3. La storia non ha un libretto
4. Il fenomeno del “reducismo”
5. Un mondo a-ideologico

III. La libera iniziativa e la prima società multietnica e multiculturale
1. Una società in movimento
2. I benpensanti “Padri Fondatori”
3. L’esplosione demografica
4. Un nuovo mix
5. Lo slittamento del potere economico e politico dal Nord Est al Sud Ovest

IV. L’esplosione commerciale e industriale durante e doòo la guerra civile
1. La guerra fratricida
2. La scomparsa di un modo di vita
3. Lo sviluppo dopo la guerra civile
4. Emerge la potenza egemonica
5. La terra dell’opportunità

V. Pecuna pecuniam parit la partogenesi del denaro
1. Denaro, prestigio, potere
2. Il mito rurale di Thomas Jefferson
3. Le invenzioni meccaniche come dono divino
4. Il primo grande americano
5. La saggezza del gaudente timorato

VI. I “baroni della rapina”
1. I “raccoglitori di fango”
2. La classe agiata
3. Il sistema di fabbrica
4. L’élite del potere
5. Controlli e libera iniziativa

VII La “direzione scientifica del lavoro subalterno” ovvero a rapina ben temperata
1. Il dinamismo come un ben in sé
2. I limiti del “Titano”
3. Il tauylorismo
4. Henry Ford e la produzione di massa
5. L’organizzazione come chiave esplicativa

VIII La grande impresa
1. La disciplina della macchina
2. I lobbisti
3. L’istinto dell’efficienza
4. Il tramonto del tycon
5. L’interregno

IX L’analisi scientifica del lavoro in officina
1. L’azienda come struttura giuridica
2. La burocrazia industriale
3. La realtà tecnica
4. La comunità aziendale
5. Uno sguardo retrospettivo

X L’osservazione partecipante nei luoghi ddi lavoro
1. La storia vista dal basso
2. L’osservazione antropologica
3. La società dell’angolo di strada
4. Un esempio di osservazione partecipante
5. L’opera di Le Play

XI L’Homo novus del potere capitalistico globale
1. Il Chief Exectuive Officer
2. L’uomo delle grandi decisioni
3. Il nuovo potere del capitale
4. Cervello e “volatilità”
5. Rimedi

XII L’irrisolto dilemma dei sindacati americani
1. La lotta per la rispettabilità sociale
2. Meno protezione per i più deboli
3. La mano pesante del padronato
4. La cooptazione del sindacato
5. Le ragioni del declino

EPILOGO: una vittoria pirrica?.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...