Il declino dell’uomo pubblico – Richard Sennet

Sennet, Rochar – Il declino dell’uomo pubblico , Bruno Mondadori, Milano, 1981, pp. 420, €. 12,00

Indice

PARTE PRIMA. IL PROBLEMA DEL PUBBLICO

3 1. La sfera pubblica
7 L’amore al di fuori della sfera pubblica
14 La morte dello spazio pubblico
18 Le metamorfosi della sfera pubblica
28 Il passato nel presente

31 2. I ruoli
39 Il concetto di ruolo
43 I ruoli pubblici
45 I ruoli pubblici cittadini
53 Prova o plausibilità?

PARTE SECONDA. IL MONDO PUBBLICO DELL’ANCIEN REGIME

55 3. Il pubblico: una folla di sconosciuti
58 Chi si trasferiva in città?
61 Dove vivevano
67 Le trasformazione della borghesia urbana
72 Le relazioni a corte e in città

77 4. I ruoli pubblici
78 il corpo-manichino
88 La parola come segno
106 La passionalità della sfera impersonale

109 5. Pubblico e privato
112 I limiti dell’espressione pubblica
115 L’estraneità dell’espressione naturale alla sfera pubblica
120 Pubblico e privato come molecola sociale
122 La scissione della molecola

131 6. L’uomo-attore
133 L’uomo-attore secondo il senso comune
135 Il paradosso dell’attore di Diderot
140 La critica di Rousseau alla città-teatro
149 Le profezie di Rousseau

PARTE TERZA. LO SCONVOLGIMENTO DELLA VITA PUBBLICA NEL XIX SECOLO

161 7. L’impatto del capitalismo industriale sulla vita pubblica
162 Il cittadino del XIX secolo: un nuovo personaggio?
165 Localismo e cosmopolistismo
170 La vita borghese e il caso
174 Le merci pubbliche

185 8. La personalità in pubblico
190 la personalità come principio sociale nella visione di Balzac
198 La personalità nella sfera pubblica: le nuove immagini del corpo
214 La verità raccontata dal teatro non è più raccontata dalla strada
217 Personalità e famiglia privata
225 La rivolta contro il passato
238 Riepilogo

241 9. Gli uomini pubblici del XIX secolo
243 L’attore
254 Lo spettatore
271 La personalità collettiva
277 il 1848. il trionfo della personalità individuae sugli interessi di classe
294 la Gemeinschaft
297 L’affare Dreyfus: la Gemeinscheft distruttiva
310 Chi è un vero rivoluzionaario?

PARTE QUARTA. LA SOCIETA’ INTIMISTA

319 11. La fine della cultura pubblica

331 12. L’mbarbarimento del carisma
333 Le teorie delcarisma
341 Carisma e risentimento
347 Il rafforzamento del silenzio del passato: i media elettronici
353 Lo star system

361 13. L’imbarbarimento della comunità
364 Le barricate della comunità
369 Barricate interne
379 I costi umani della comunità

383 14. L’attore privato della sua arte
386 Il gioco come energia per l’espressione pubblica
395 L’indebolimento dell’energia ludica da parte del narcisismo
400 L’attivazione del narcisimo e la nascita di una nuova classe
407 Il narcisismo: l’etica protestante dell’epoca moderna
413. Conclusione. Le tirannie intimiste

Commento

Stavo cercando un altro libro di Sennett, L’uomo artigiano, e questo lo ho comperato d’impulso, sperando che vi avrei trovato qualche accenno al problema della trasformazione dell’uomo da produttore a consumatore. Ma è stato un pessimo acquisto. Confesso che non saprei ricordare un concetto od un discorso fatto, tantomeno una analisi che giustifichi il titolo. Grandi divagazioni sul concetto di uomo attore e del politico che agisce come un attore, con riferimento al teatro ed alla politica come teatro, ma nulla di più e nulla di interesante.
Per i miei temi, la parte interessante è alle pagine 174 e ss. nel paragrafo Le merci pubbliche.
Sennet vi affronta il tema dela nascita dei grandi magazzini con la nascita dei negozia a prezzo fisso e dei grandi magazzini (Le bon marché a parigi nel 1852. Interessante il tema del passaggio dal prezzo contrattato ogni volta al prezzo fisso ed alle ripercussioni sui rapporti fra venditore e compratore. Peccato che Sennet riduca tutto al solito discorso sulla atuzia del venditore che riusciva, con il nuovo sistema, a costringere il compratore a spendere più di quello che voleva. Ancora una volta si valuta l’innovazione come un tentativo di manipolazione del consumatore e non come di una dimostrazzione che i rapporti di potere si stavano spostando a favore di un consumatore che, forte del suo numero e del suo accresciuto potere di acquisto,stava incominciando a costringere il produttore a sperimentare nuove formule per convincerlo all’acquisto.

Annunci

Una risposta a Il declino dell’uomo pubblico – Richard Sennet

  1. Stefano Caniggia ha detto:

    Ciao – complimenti per il blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...