Federalismo fiscale

Il dibattito sulla attuazione dell’art. 119 della Costituzione

Oltre ai richiami qui sotto ci sono le seguenti sottopagine, in ordine di data inversa:

  1. La questione meridionale
  2. Sul federalismo fiscale
  3. La finanza locale

15 gen 2011

La vicenda del federalismo sta per arrivare alla stretta finale. Da tempo mi frulla l’idea di cercare di riodinare le idee, ma senza trovare il tempo. Questo articolo di Oscar Giannino mi aiuta come traccia. Dall’iniziale legge che prevedeva otto decreti delegati (da recuperare)  di cui  tre già approvvati, relativi al federalismo demaniale, a Roma capitale, e ai fabbisogni standard di Comuni e province, ai cinque che dovrebbero essere approvati nella settimana entrante. Il succo è che la spesa non si riduce. Anzi.

30 dic 2010

Dal blog di un senatore PD, Marco Stradiotto, segnalato da nFA, questo studio sugli effetti, comune per comune, delle modifiche nelle entrate fiscali dovute alla sostituzione dei trasferimenti con le imposizioni fiscali. Logico ed inevitabile che esistano grosse differenze: nessuno è uguale ed anche a livello personale, se modifico una legge fiscale, trovo che qualcuno ci guadagna e qualcun’altro ci perde. Banalmente, quando hanno abolito l’ICI sulla prima casa c’è stata gente che si è trovata a risparmiare migliaia di euro e gente per i quali il provvedimento era perfettamente indifferente. Quindi, se da una parte è giusto che ciascuno prenda la responsabilità delle proprie spese, dall’altra esiste un principio di eguaglianza fra cittadini,e di conseguenze fra territori, da cui non si può derogare. Ma dove sta il giusto equilibrio? Ed è sulla fissazione di questo equilibrio che il federalismo rischia disaltare o di aggravare ingiustizie o di ricrearne delle nuove, di cui non penso non si abbia bisogno in questo momentto. In più il federalismo è in mano, secondo me, a degli incompetenti che rischiano di aggravare il caos della nostra pubblica amministrazione.

18 dic 2010

Forse questo sito può essere uno strumento utile per tenere sotto controllo un processo che non riesco a seguire. Questo è il commento allo schema di decreto delegato ‘sanzioni e premialità’ approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 30 novembre.

20 ott 2010

Il vuoto del federalismo fiscale si sta appalesando. Parole senza numeri. Duro l’attacco alla Copaff di Carlo Cipiciano, dopo la bozza di DL pubblicata dal  Sole24ore

29 set 2010

Tre rinvii per valutare il vuoto programmatico del federalismo fiscale. “La va a pochi secoli“, “Costi standard: nome nuovo per vecchi metodi” e “Fabbisogni standard: uno schema di decreto insufficiente e inadeguato“. Un’altra occasione buttata dal governo del fare. Del resto basta guardare Bossi in TV per capire che cosa è in grado di fare.

4 lug 2009

Ancora sulla difficile applicazione pratica della sbandierata riforma del federalismo “Il finanziamento delle regioni nella legge delega in materia di federalismo fiscale: alcune prime osservazioni” di Enrico Buglione che apre così: “Uno degli elementi caratteristici della legge delega in materia di federalismo fiscale (l. 5 maggio 2009 n. 42) è quello di prevedere forme differenziate di finanziamento non solo, come è necessario,   tra livelli di governo (regioni, comuni, province, città metropolitane), ma anche rispetto alle tipologie di spesa gestite da ciascun livello di governo. Questo impianto – indubbiamente peculiare nel quadro dei sistemi di finanziamento degli enti territoriali adottati dalla maggior parte degli altri paesi – contribuisce a rendere complesso il funzionamento del modello di federalismo fiscale, nonché a indebolire, nei confronti delle regioni e degli enti locali, il fondamentale principio dell’unità del bilancio. Anche per questi motivi, l’Alta commissione di studio per il federalismo fiscale – nella proposta del settembre 2005 –  aveva optato, invece, per un sistema di finanziamento differenziato tra livelli di governo, ma uniforme in relazione all’insieme delle spese di competenza di ciascuno.”

18 mar 2009

Da nelMerito.com “La sostenibilità finanziaria della riforma di cui al DDL Calderoli“. Si punt ail dito sulle ambiguità del testo di legge delega in discussione, in particolare per quanto riguarda il principio chiave della copertura delle spese di ciascun ente locale. Vediamo se sbaglio a pensare che il federalismo sarà un casino.

20 feb 2009

Il testo della audizione della Corte dei Conti davanti alle commissioni riunite Bilancio e Finenze della Camera sul federalismo fiscale del 12 febbraio us

17 feb 2009

Il sito di Nens, il centro studi che fa capo a Visco e Bersani fa tenerezza: di tutte le news letters cui mi sono collegato  nessuno riesce a mandare dei messaggi più striminziati e spartani con allegati piccoli files Word. Oggi ho ricevuto due mail, la prima sbagliata e la seconda di correzione. In rapida successione, per fortuna. Ma gli argomenti sono interessanti e cosi il collego qui, anche per solidarietà con gli imbranati come me.

20 nov 2008

Documento del Nens (Centro studi di Bersani e Visco PD) “Dottrina e prassi di un federalismo consapevole”, che verrà discusso, se non ho visto male, in convegno sabato e domenica

17 nov 2008

Commento sostanzialmente favorevole del CER sul disegno di legge delega sul federalismo fiscale varato il 3 ottobre scorso dal Consiglio dei Ministri: “Federalismo e patto di stabilità interno: un futuro di flessibilità“.
Ad un lettura più attenta in realtà l’articolo sembra ribadire uno dei concetti pù radicati dela nostra classe dirigente: “predica bene e razzola male“. Sostanzialmente la tesi è questa: l’art. 15 c. 1 del dld sul federalismo fiscale varato dal CdM prevede che gli obiettivi di contenimento della spesa pubblica, in termini di obietti di disavanzo contabile, vengano ripartiti fra le Regioni e che poi saranno queste a farsi carico di ripartire a loro volta il proprio obiettivo al proprio interno, discutendone con i Comuni. Ma questa è l’ipotesi, teorica, di una proposta di disegno di legge delega. La realtà operativa in cui ci troviamo discende invece da quanto stabilito art. 77 del Patto di Stabilità Interno, contenuto nella manovra di finanza pubblica  per il 2009 (Legge n. 133 del 2008), che invece fissa obiettivi rigidi, automatici ed a cascata per tutti gli enti locali.
L’autrice dell’articolo cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno, ma a me pare più che mezzo vuoto.

24 set 2008

Il contributo del CER, Centro Studi e Ricerche per il seminario della Camera dei deputati sul tema del Federalismo fiscale del 23 set 2008

11 set 2008

Articolo su NelMerito.com di commento alla bozza Caldiroli di federalismo fiscale. “Un Nord ricco e produttivo e un Sud in affanno e supposto sprecone come si tengono insieme in un sistema cosiddetto federalista? C’è dell’altro tra il bastone della spesa standard imposta a Regioni e Enti locali e la carota del periodo transitorio a difesa della spesa storica Il ruolo del 5° comma e la necessità di un nuovo impegno per il Mezzogiorno.” La cosa che, per quel poco che mi viene voglia di leggere, mi sembra positiva è il tentativo di far emergere meglio le responsabilità di ciascun politico. A questo concorrono l’abbandono del criterio della spesa storica a favore di quello della spesa standard e la perequazione incompleta. Molto interessante l’ipotesi di “sanzioni personali (ad incominciare dall’ineleggibilità) degli amministratori in caso di dissesto“.

04 set 2008

Ho un po’ di tempo e mi sono messo a leggere. E come sempre studiare e approfondire non fa male. Metto sotto una mia pagina di riflessioni. Qui lascio i riferimenti (alcuni li metto anche in Delicious)

Articolo de Il Sole 24 Ore con rinvii ad una bozza datata 3 settembre dello schema di disegno di legge presentato da Caldiroli alle autonomie locali, con riferimento a pdf

25 lug 2008

Articolo de Il Sole 24 Ore con rinvii allo schema di disegno di legge presentato oggi da Caldiroli e ad altro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...