Keynes e la depressione oggi e negli anni ’30

Si sprecano le riflessioni sulle teorie che tentano di spiegare, dal punto di vista della teoria economica, la grande depressione degli anni ’30, con un incessante imperversare di polemiche sul ruolo di Keynes.

19 ott 2009

C’è chi a più di  settant’anni di distanza rilegge Keynes e e non teme di affermare, alla faccia dei tanti liberisti ideologici, che rimane la guida migliore per capire la crisi attuale. Da non perdere questo articolo di Richard Posner su “The new Republic” “How I Became a Keynesian Second Thoughts in the Middle of a Crisis

25 dic 2008

Dal FT “Keynes offers us the best way to think about the financial crisis“. Equipara la scuola austriaca al suo opposto, il socialismo: due sistemi che si basana su di una ideologia, opposta ma uguale. Il grande insegnamento di Keynes è che il sistema economico fa affrontato non come un gioco morale, ma come una sfida tecnica. Non esistono strumenti migliori a priori, il mercato o lo stato, ma solo strumenti da utilizzare secondo le necessità.

03 dic 2008

Breve sintesi di Krugman, un pdf di 3 pagine, sulla teoria della domanda aggregata di Keynes

01 dic 2008

Ancora Krugman su Keynes, con due post, uno e due

29 nov 2008

Breve post di Krugman, che sepellisce la teoria monetarista e rivaluta Keynes, con dati sulla espansione della base monetaria negli usa, nel 30 e adesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...