La chiesa di San Martino sopra Griante

Un primo assaggio di primavera è l’occasione giusta per tornare sulle vecchie tracce.

Per la verità volevo andare da un’altra parte, ma Cristina ha visto nuvole nella nostra direzione ed ha girato verso il lago di Como.

La meta è così diventata la  chiesetta di San Martino, a picco sul lago di Como. Una passeggiata tranquilla, ma fra andata e ritorno abbiamo camminato per quasi tre ore, un record oramai per le nostre abitudini sempre più sedentarie.

La salita la abbiamo presa dell’altopiano di Rogaro, è abbastanza dolce e non ci abbiamo messo molto più di un’ora. Per il ritorno ho seguito la discesa su Griante, una stradina lastricata, con belle cappelle con, secondo me, i misteri del Rosario in maioliche un poco consumate dal tempo.

Poi un giretto a Griante e, dulcis in fundo, la ripida salita per tornare alla macchina, che mi è costata parecchi rimproveri. Ma era la più breve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...