San Martino della Battaglia, Sirmione e 10 euro spesi bene

Strana domenica, ma piena ed interessante. A, tirando le somme, c’è stata pure la scalata e la passeggiata.

Comincia male, con una sosta non prevista e troppo lunga per me senza libri, da Bocchio, per consentire gliacquisti di Pasqua. Per fortuna che siamo riusciti a scroccare un lauto pranzo.

Poi, alla ricerca dei soliti luoghi oggetto di degustazioni regalo che non amo particolarmente, siam arrivati a San Martino della Battaglia e al suo museo. Difficile che mi faccia cnvincere a tirare fuori i soldi per visitarne uno, ma, fra il giorno festivo, il bel sole, la curiosità mi sono lasciaqto convincere. Non me ne sono pentito. Non so cosa pensassero i miei colleghi di visita al piccolo ma toccante museo e di salita, lunga ma resa intelligentemente non faticosa dalla  geniale idea di evitare qualunque gradino, alla alta torre della battaglia.

Io pensavo a quei ladri cretini, o cretini ladri, che credono di parlare a nome nostro quando calpestano centocinquanta anni di storia e tante vite e sacrifici solo per riempirsi la bocca di parole di cui neppure capiscono il senso. Tutto a San Martino parla di un’altra Italia. E non credo sia solo una mia sensazione. su tutte le cascine intorno una lapide ed una bandiera ricorda il piccolo o grande evento che vide quel luogo protagonista nel giugno del 1959. Ma, soprattutto, all’agriturismo nostra destinazione è prevista, per il prossimo 16 marzo, una cena tricolore. Ed il marketing, ne sono convinto, è il più preciso termometro di ciò che effettivamente la gente sente e vuole.

Dopo la scalata, la torre arriva quasi a cento metri, ci voleva pure la passeggiata. E Sirmione è un luogo ideale. Ma si deve camminare molto. Prima lascia la macchina forse troppo presto, per paura di non trovare parcheggio. E poi cominci a camminare fra la gente e il traffico. Alla Rocca il traffico finisce, ma la gente si infittisce e diventa pesante. Il sole tramonta ma andiamo avanti lo stesso e usciamo dell’altra parte e, dopo la villa della Callas, subisci di colpo il fascino magico del penisola. Sarà stata la sera, saranno stati gli odori, sarà stato il diradarsi della calca, ma  improvvisamente ti trovi in un altro monto e senti perché Catullo lì voleva tornate. Ed anche tu lì vorresti fermarti.

AfrikaansAlbanianArabicArmenianAzerbaijaniBasqueBelarusianBulgarianCatalanChinese (Simplified)Chinese (Traditional)CroatianCzechDanishDetect languageDutchEnglishEstonianFilipinoFinnishFrenchGalicianGeorgianGermanGreekHaitian CreoleHebrewHindiHungarianIcelandicIndonesianIrishItalianJapaneseKoreanLatinLatvianLithuanianMacedonianMalayMalteseNorwegianPersianPolishPortugueseRomanianRussianSerbianSlovakSlovenianSpanishSwahiliSwedishThaiTurkishUkrainianUrduVietnameseWelshYiddishAfrikaansAlbanianArabicArmenianAzerbaijaniBasqueBelarusianBulgarianCatalanChinese (Simplified)Chinese (Traditional)CroatianCzechDanishDutchEnglishEstonianFilipinoFinnishFrenchGalicianGeorgianGermanGreekHaitian CreoleHebrewHindiHungarianIcelandicIndonesianIrishItalianJapaneseKoreanLatinLatvianLithuanianMacedonianMalayMalteseNorwegianPersianPolishPortugueseRomanianRussianSerbianSlovakSlovenianSpanishSwahiliSwedishThaiTurkishUkrainianUrduVietnameseWelshYiddish 

Detect language » Italian
AfrikaansAlbanianArabicArmenianAzerbaijaniBasqueBelarusianBulgarianCatalanChinese (Simplified)Chinese (Traditional)CroatianCzechDanishDetect languageDutchEnglishEstonianFilipinoFinnishFrenchGalicianGeorgianGermanGreekHaitian CreoleHebrewHindiHungarianIcelandicIndonesianIrishItalianJapaneseKoreanLatinLatvianLithuanianMacedonianMalayMalteseNorwegianPersianPolishPortugueseRomanianRussianSerbianSlovakSlovenianSpanishSwahiliSwedishThaiTurkishUkrainianUrduVietnameseWelshYiddishAfrikaansAlbanianArabicArmenianAzerbaijaniBasqueBelarusianBulgarianCatalanChinese (Simplified)Chinese (Traditional)CroatianCzechDanishDutchEnglishEstonianFilipinoFinnishFrenchGalicianGeorgianGermanGreekHaitian CreoleHebrewHindiHungarianIcelandicIndonesianIrishItalianJapaneseKoreanLatinLatvianLithuanianMacedonianMalayMalteseNorwegianPersianPolishPortugueseRomanianRussianSerbianSlovakSlovenianSpanishSwahiliSwedishThaiTurkishUkrainianUrduVietnameseWelshYiddish

Detect language » Italian

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...